Honda Moto Italia
Home Nuovo Usato Service Restauro Abbigliamento Azienda Contatti Dove Siamo
News & Events

ULTIMO RESTAURO EFFETTUATO SU GL1000 DEL 1978

...bella come mamma Honda l 'ha fatta!!!

GL 1000 STORY – LA REGINA DELLE MOTOCICLETTE
Presentata nel 1974, la Honda Gold Wing fu la moto con cui la casa dell’ala riconquistò il primato delle grosse cilindrate.
Ancora oggi sulla breccia,è nata come maximoto ma in quarant’anni di evoluzione si è trasformata nella più “esagerata” della super tourer.

Poche motociclette possono contare un’anzianità di servizio come la sua e ancora meno sono quei modelli che identificano immediatamente una categoria ben definita, quella delle maxi tourer.

La Honda GL1000 Gold Wing invece è tutto questo e a quasi quant’anni dalla sua presentazione ancora oggi è sulla cresta dell’onda, vero e proprio best-seller a due ruote.

Certo la Gold Wing dei giorni nostri conserva solamente il nome della prima versione, perché nel corso degli anni è cambiato il motore e la continua escalation verso il lusso,accompagnata dalla ricerca del massimo comfort di marcia, l’hanno trasformata in un’enorme poltrona viaggiante super carenata.

Ma il suo voler essere esagerata in tutto e per tutto è identico oggi come allora, quando la sua presentazione nel 1974, avvenuta contemporaneamente al Salone di Colonia, a Las Vegas e sul circuito di Le Mans (mentre era in pieno svolgimento il Bol d’Or), lascia a bocca aperta i motociclisti di tutto il mondo.

La sua comparsa non è un fulmine a ciel sereno perché da tempo corre voce che la Honda sta preparando una maxi granturismo dotata di un motore inedito dalla cilindrata prossima ai 1.000 cc da affiancare alla celebre CB750,ma in pochi si aspettavano di vederla arrivare in Europa nel 1974,in piena austerity economica e petrolifera con il prezzo della benzina alle stelle a causa della guerra del Kippur e al successivo embargo dei Paesi produttori di petrolio aderenti all’OPEC.

La spiegazione va cercata nel fatto che la Honda Gold Wing nasce principalmente per il mercato americano, dove è l’ideale per viaggiare comodamente in autostrada. Con questo modello la Honda ristabilisce la propria supremazia tecnica nel campo delle maximoto, conquistata nel 1969 grazie alla presentazione della CB750 ma messa in discussione negli anni successivi dall’arrivo di una nutrita schiera di rivali, prima fra tutte la Kawasaki Z1 900.
La nuova arrivata non è affatto una supersportiva ma poco importa, perché il popolo dei motopesantisti non fa distinzioni. Bada piuttosto alla cilindrata del motore e alle raffinatezze tecniche in esso contenute e di fronte alla Gold Wing va immediatamente a nozze.

Indietro